Eventi

Pubblicata la "Guida d'arte del territorio di Varese"

Arriva in libreria la prima guida dedicata all’arte dell’intero territorio di Varese.
 
Guida d'arte del territorio di Varese
a cura dell’ International Research Center for Local Histories and Cultural Diversities
cm. 12 x 21 | pag. 416 | fotografie a colori e b/n
brossura | € 29,90 | ISBN 978-88-94811-568
 
GuidaArte
 
---------
Realizzata dall’International Research Center for Local Histories and Cultural Diversities e pubblicata da Nomos Edizioni  in collaborazione con il Comune di Varese e l’Università dell’Insubria, la Guida accompagna il lettore alla scoperta del patrimonio artistico dei 138 Comuni del territorio di Varese.
 
Quello che caratterizza il progetto è una visione del territorio completa e organica: sono suggeriti 12 itinerari (Varese e Sacro Monte / Saronnese / Busto Arsizio e Castellanza / Gallaratese / Da Buguggiate a Somma Lombardo / Lago Maggiore / Laghi Minori / Seprio / Valle dell’Olona / Valganna e Valceresio / Val Marchirolo e Valcuvia / Luino e Valli Settentrionali) per ognuno dei quali il lettore troverà schede approfondite dei singoli punti di interesse oltre alla descrizione accurata di tutti i Comuni e ad una cartina realizzata ad hoc.
 
Sono proprio Renzo Dionigi e Gianmarco Gaspari (Presidente e Direttore dell’International Research Center for Local Histories and Cultural Diversities) a spiegare nella loro prefazione lo spirito della guida:
Questa guida intende proporre una visita dei luoghi che, con la comprensione del presente, permetta o almeno agevoli anche la ricostruzione del passato. Lo si è fatto anche pensando a certi “turisti” di un tempo: i viaggiatori del Grand Tour che percorrevano l’Italia per perfezionare il loro sapere imparando a conoscere la cultura, l’arte e le antichità del nostro paese.
 
Se dunque non mancano certamente i punti di riferimento più noti (da Villa Panza all’Eremo di S. Caterina del Sasso, dal Santuario di Saronno al Castello di Masnago) sarà interessante scoprire qualcosa anche dei tanti siti minori, poco conosciuti o nascosti che compongono il panorama di un territorio che vanta una gamma davvero molto ricca di siti artistici - c­hiese, castelli, siti archeologici, musei, architettura, collezioni d’arte moderna e contemporanea - incastonata in uno splendido contesto naturalistico fra laghi, montagne e parchi.   
    
La guida è studiata in un formato molto agile e con le sue oltre 250 fotografie, le cartine-itinerario, gli indici e le varie informazioni pratiche, è uno strumento indispensabile per pianificare escursioni, gite e viaggi alla scoperta di un territorio affascinante che merita da sempre un ruolo di primo piano nei circuiti turistici nazionali. Infine, il lettore apprezzerà particolarmente anche la bella e approfondita introduzione storico-artistica in apertura del volume

12 novembre 2021: inaugurazione mostra "Vivi Papi e le piccole chiese di Varese"

Venerdì 12 novembre 2021 alle ore 17.30 siete invitati all'inaugurazione della mostra fotografica

Vivi Papi e le piccole chiese di Varese. Immagini di un patrimonio da conoscere

con presentazione del Prof. Andrea Spiriti

presso Foto Club Varese APS, Sala ACLI - via Speri della Chiesa, 7/9 - Varese

Per partecipare all'evento è richiesto il green-pass ed è necessaria la prenotazione ai seguenti contatti: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 339 426 3742

Nelle locandina trovate tutte le informazioni e gli orari della mostra. 

Vi aspettiamo!

--------

Il fotografo varesino Vivi Papi (1937-2005), specializzato in riproduzioni d’arte, svolse la sua attività tra i primi anni Cinquanta e il 2005. Appassionato e curioso, esplorò, attraverso i suoi obiettivi, il territorio in cui viveva, sia per campagne commissionate da enti locali, restauratori e ricercatori, sia per iniziative personali di studio. Dalla sua attività è nato un archivio, ricco di immagini diverse e – ormai – spesso, storiche, che la famiglia ha donato all’Università dell’Insubria e che è collocato, e consultabile, presso la sede del Centro Storie Locali a Villa Toeplitz.

La mostra si propone di portare all’attenzione dei visitatori alcune chiese sparse nelle castellanze e nelle frazioni di Varese, piccoli gioielli, spesso ‘minori’ solo per dimensioni. L’auspicio è quello non solo, e non tanto, di farli conoscere ma, soprattutto, di far sorgere il desiderio di andare a scoprirli direttamente. In particolare, saranno esposte foto di Santo Stefano a Bizzozero, della chiesetta di San Cassiano e della cappella di San Rocco a Velate, della “Schirannetta” a Casbeno, di Santa Maria di Loreto e di San Silvestro a Cartabbia, di Sant’Anna a Biumo Superiore, di Sant’Imerio a Bosto, della vecchia chiesa di Sant’Ambrogio Olona, della chiesa dell’Immacolata a Prima Cappella e della chiesina dell’Annunciata a Santa Maria del Monte.

L’arco temporale degli scatti, che spazia dalla metà degli anni Sessanta ai primi Duemila, è tale da consentire anche un viaggio nel tempo, recuperando situazioni e ambienti che sono in parte mutati.

Disponibile online la registrazione del convegno "Mondi a confronto. I viaggi nell'Aldilà di Dante e del profeta Muhammad"

È disponibile su youtube la registrazione del convegno "Mondi a confronto. I viaggi nell'Aldilà di Dante e del profeta Muhammad", che si è tenuto il 21 maggio 2021.

Guarda ora

MONDI A CONFRONTO LOCANDINA DEF

Presentazione del volume "Fonti duecentesche per la storia del territorio della provincia di Varese"

Venerdì 18 giugno 2021 alle ore 17.30 presso i Musei Civici di Villa Mirabello a Varese (piazza della Motta 4), si terrà la presentazione del volume

Fonti duecentesche per la storia del territorio della provincia di Varese. Documenti degli archivi minori
a cura di Alfredo Lucioni e Gian Paolo G. Scharf
Milano, Vita e Pensiero, 2021
pp. 624, euro 40,00

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, SCRIVENDO A: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Programma

--------

FontiDuecentesche Lucioni Scharf copertina

Una ricognizione in archivi di famiglie, in archivi di enti comunali ed ecclesiastici, oltre che in fondi minori di archivi pubblici, ha rivelato una insospettata ricchezza di documenti del Duecento riconducibili al territorio oggi compreso entro i confini della provincia di Varese, a grandi linee sovrapponibile al medievale comitato del Seprio. In questo volume sono raccolte oltre duecento di queste carte notarili, alcune delle quali conservate in depositi archivistici di non agevole accesso. La maggior parte degli atti reperiti sono inediti e perciò vengono pubblicati integralmente; altri, già editi, sono soltanto regestati. Nella sezione iniziale del libro alcuni saggi, affidati a vari autori, presentano ricerche imperniate su atti appartenenti a tale patrimonio documentario, finora poco noto sebbene ricco di spunti per nuove feconde indagini su uomini, società e istituzioni del XIII secolo nell’area del Seprio.

Indice

Acquista

 

Le nostre sedi

Viale G.B. Vico, 46 - Varese
c/o Villa Toeplitz (località Sant'Ambrogio)

Via Piave, 11 - Varese